cos'è-"Il tuo cervello ci sta a cuore"

cos'è

  “Il cervello: se lo coltivi funziona. Se lo lasci andare e lo metti in pensione si indebolisce.
La sua plasticità è formidabile
(R.L. Montalcini)


14118126-cervello-e-memoria-visita-medica-con-un-medico-su-una-scala-rossa-arrampicata-alta-per-ispezionare-u-700x520

Alla base di tutti i nostri pensieri, emozioni e comportamenti c’è una fitta comunicazione tra i neuroni all’interno del nostro cervello. Masse neuronali stanno in relazione tra di loro attraverso impulsi elettrici sincronizzati, che costituiscono le onde cerebrali: queste cambiano a seconda di ciò che facciamo e sentiamo. Quando sono dominanti quelle più basse possiamo sentirci stanchi, lenti, pigri o sognanti; se sono dominanti le frequenze più alte, ci sentiamo invece iper attivati.  Quindi:
 il buon funzionamento del nostro cervello è caratterizzato da equilibrio tra le differenti onde cerebrali.
Il cervello è plastico e in continuo movimento: è sempre capace di apprendere e quindi di modellare il funzionamento delle onde in base all’esperienza. Grazie ad ogni nuovo pensiero, cominciamo a creare un nuovo modo di essere e, a livello cerebrale, un nuovo percorso neuronale. Questi piccoli cambiamenti, ripetuti spesso, portano a cambiamenti più ampi nel modus operandi del nostro cervello. Le esperienze che facciamo spesso diventano più forti e ciò che non utilizziamo pian piano sparisce: per questo, con il passare del tempo, i nuovi pensieri e comportamenti diventano automatici e le connessioni neuronali che li sostengono, all’ interno
del cervello, sempre più forti. Questa capacità viene definita neuroplasticità.

 
Il Neurofeedback Dinamico lavora con i principi fondamentali della neuroplasticità.
 
L’obiettivo generale del trattamento è dunque quello di ridurre lo stato di sofferenza, grazie alle qualità intrinseche del nostro cervello di auto ripararsi e di autoregolarsi.
Attraverso il training di ogni seduta, il cervello diviene via via sempre più capace di utilizzare nuovi schemi di comportamento più funzionali, equilibrando quindi le onde cerebrali ed abbandonando così i vecchi modelli.
Il Neurofedback Dinamico è quindi un modo sicuro, naturale, non invasivo e privo di effetti collaterali di migliorare la qualità della vita generale ripristinando la funzione cerebrale naturale e sana.

Rimuovendo i modelli appresi di reazione allo stress, come la preoccupazione e i pensieri negativi, si prova una sensazione di leggerezza e profondo rilassamento, proprio come quando ci si libera da un grosso peso.